Home > INFORMATIZZIAMOCI > L'ESPERTO: Quando è ora di cambiare il computer ?

L'ESPERTO: Quando è ora di cambiare il computer ?

L'ESPERTO RISPONDE

Quando è ora di cambiare il computer ?

Il cambio di computer può avvenire per diverse motivazioni: stiamo usando un programma che richiede più memoria e velocità di calcolo dati (software di grafica e fotografia, giochi), oppure il sistema operativo del nostro pc, quando utilizziamo diversi dispositivi collegati, quali stampante, cellulare o stiamo telefonando con skype, è lento e non riesce a gestire queste risorse tutte insieme. I due fattori sopra non sono gli unici motivi, la velocità di lettura e scrittura sul disco fisso interagisce con le prestazioni della nostra macchina; per chi possiede un computer assemblato è possibile cambiare la schedamadre (gestisce le risorse di ogni componente interno) e la cpu (central processing unit, unità di calcolo); se invece abbiamo un portatile sarà necessaria la sostituzione dell’intero computer per affidarci ai nuovi standard sicuri e già collaudati dalle case costruttrici.
Ogni computer ben organizzato ha installato un programma antivirus e un firewall contro le innumerevoli frodi online. Per l’antivirus si stima un uso della ram (la memoria occupata per avviare qualsiasi tipo di operazione software) pari a un quinto del totale, mentre per la seconda protezione si attribuisce la metà dell’occupazione. Quando la ram è totalmente occupata, il nostro computer inizia ad utilizzare la memoria a tampone (swap), più lenta della ram, che interagisce direttamente su un unico file del disco fisso e si inizierà a percepire un calo delle prestazioni. L’uso della memoria tampone interviene anche quando utilizziamo contemporaneamente diversi documenti e stiamo editando immagini con dimensioni sopra i cento mega. Se invece stiamo elaborando dei filmati con codifiche diverse (DivX/Xvid, Windows Media Video) subentrano ulteriori fattori e al nostro computer viene richiesto “lavoro” del processore e più memoria per assemblare il nostro filmato. Quando navighiamo in internet i siti che visitiamo (soprattutto portali di notizie) caricano nel nostro computer dai cinquanta ai duecento oggetti, comprese animazioni ed immagini. Questo carica il nostro computer di operazioni di verifica, soprattutto se sono installati programmi di controllo della sicurezza dei dati (firewall), che devono velocemente ispezionare la validità dei domini visitati, evitare dirottamenti che permetterebbero a software di terze parti di prendere controllo del nostro computer e attivare altre operazioni di verifica. Se l’apertura di banali pagine web risulta essere lenta, è consigliabile controllare l’uso della cpu e della ram, valutando se eseguire l’aggiornamento delle stesse.
I videogiochi che utilizziamo richiedono spesso l’installazione di nuova scheda grafica costringendoci a cambiare la scheda madre del computer e di conseguenza a seconda della compatibilità anche cpu e ram. Esistono
comunque dei software di “benchmark” (ndr in informatica: programmi
di test per la valutazione dell’hardware) che ci permettono di verificare se un programma di gioco, di lavoro o una semplice applicazione è gestibile sul nostro attuale computer. Basta cercare in google: ‘demo benchmark +
nome gioco’ e i primi risultati equivalgono agli standard richiesti dal gioco in questione. Questa via è ovviamente più semplice per capire se dobbiamo cambiare computer.


Scrivi all'esperto risponde:informatizziamoci@promo.it